Logo Rai3

Fuori orario

Dal 15 al 21 maggio 2016

In onda dal 15 al 21 maggio 2016

 

Domenica 15 maggio 2016 RAI3  dalle 01.50  alle  06.00   (250’)

 

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto  

 

presenta

1945/1948: CINEMA E FILM IN ITALIA TRA NEOREALISMO E NEOCENTRISMO

a cura di Paolo  Luciani

con i film

 

NOTTE DI TEMPESTA (Italia 1945/1946  b/n) durata 75 minuti e 05 secondi

regia:  Gianni Franciolini; soggetto dal dramma I PESCATORI di Raffaele Viviani; riduzione Renato Castellani; sceneggiatura Edoardo Anton; fotografia Massimo Terzano; montaggio Mario Serandrei; musica Vincenzo Tommasini diretta da Antonio Pedrotti; scenografia Gastone Medin; organizzatore generale Marcello D’Amico; aiuto regista Virgilio Sabel; arredatore Piero Gherardi

con Leonardo Cortese, Maureen Melrose (Marina Berti), Fosco Giachetti, Pina Piovani, Giacomo Rondinella, Pietro Fumelli, Domenico Fusco;

produzione Lux Film, Pan Film

In un piccolo paese di pescatori vive la famiglia di Domenico Giachetti) che ha sposato una vedova con due figli ormai grandi, Peppino (Cortese) e Caterina (Berti). Domenico non gode molta simpatia in paese e in particolare è malvisto dal figliastro, il quale non tollera che egli sia il capo indiscusso delle barche da pesca. Caterina ama Gennaro (Rondinella), un pescatore che presta servizio nella marina, promesso sposo al ritorno dal servizio militare. Ma Domenico nutre una insana ed incontrollabile passione per Caterina; una notte, rimasti soli in casa, ne approfitta violentandola. Caterina, oppressa dal peso di questa vergogna, non riesce a tenerla dentro di se; Peppino, venuto a conoscenza della del comportamento del patrigno,medita vendetta, In una notte di tempesta, mentre sono in mare, Peppino uccide Domenico, dicendo poi a tutti che una disgrazia ha tolto la vita a Domenico.

LE DUE SORELLE (Italia 1949/1950 b/n)  durata 76 minuti e 42 secondi

regia  Mario Volpe; soggetto Enrica Bacci; sceneggiatura E. Bacci, M. Volpe, Hally Muldray, Wanda Petti, Aida Marchetti; fotografia Mauro Chiodini;  montaggio Dolores Tamburini; musica Gino Filippini (la canzone “Gira e rigira” di Tito Manlio-Nino Oliviero è cantata da Rino Salviati); scenografia Ivo Battelli; organizzatrice generale E. Bacci; aiuto regia A. Marchetti

con Vera Carmi, Jole Paoli, Checco Durante, Enzo Fiermonte, il piccolo Luigi Raimondi, Fedele Gentile, Anita Durante, Mara Landi, Gina Amendola;

 produzione Venere Film

Il giovane marchese Alberto (Fiermonte) ha avuto una relazione con Franca (Carmi) figlia del suo fattore, ch’egli ha poi abbandonato; dalla relazione è nato un bambino, Nanni (il piccolo Raimondi);  Franca non sa darsi pace del tradimento subito e non accoglie le premure che le dimostra Antonio (Gentile), innamorato di lei. Ritornato dopo lunga assenza, Alberto finge di avere dimenticato la precedente relazione e  si mette a fare la corte alla sorella minore di Franca, Vera, che mostra di gradirla. Franca sente il dovere di difendere la sorella dal pericolo che la minaccia, e quando Vera si rifiuta di ascoltare i suoi consigli, si rivolge direttamente ad Alberto. Vera la sorprende a colloquio con Alberto e la gelosia le suggerisce una serie di calunniosi sospetti che provoca nella mente e nel cuore di Antonio. Questo decide di recarsi nella casa del marchese, che affronta e ferisce gravemente.  Poi fugge, in preda al rimorso, e nella notte cade in un burrone e muore. Al capezzale di  Alberto accorre Vera che, finalmente, apprende dal parroco tutta la verità; pentita, invoca la guarigione del marchese e fa voto di prendere il velo. Alberto esce dal coma, pentito anch’esso, sposa Franca, mentre Vera tiene fede al suo voto facendosi monaca.


 


 

 

Lunedì  16 maggio   2016   RAI3   dalle 1. 15 alle 3.00   (105’)  



Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

PAULINO VIOTA, L’ORDINE DEL LABIRINTO: SCOPERTA  DI  UN CINEASTA (2)

 

con il film

 

CON UNGHIE E DENTI                            prima visione TV

(Con uñas y dientes, Spagna, 1977-78, col., , 96’,  v.o. sottotitoli spagnoli)

Regia, montaggio, produzione : Paulino Viota

Sceneggiatura: Javier Vega, Paulino Viota

Con: Alicia Sánchez, Santiago Ramos, Alfredo Mayo  Guadalupe G. Güemes, Victor Petit

Prosegue il  ciclo che Fuori Orario dedica alla scoperta di Paulino Viota, un  grande cineasta spagnolo rimasto praticamente sconosciuto,  per non dire “maledetto”, fino a pochi anni fa anche in Spagna  e del tutto inedito in Italia.  Nato nel 1948  a Santander, dove oggi si dedica in modo indipendente allo studio dei grandi autori della storia del cinema (dal prediletto  John Ford fino all’altrettanto amato  Jean-Luc Godard), è autore di soli tre lungometraggi, realizzati tra il 1970 e il 1983, tra gli ultimi anni del Franchismo e gli anni  della Transizione.  Fuori Orario presenta in quattro puntate l’intera sua opera, compresi cinque cortometraggi.

Realizzato  sette anni dopo Contactos, Con unghie e denti  è il film più esplicitamente politico di Viota, una storia di lotta di classe nel periodo della Transizione dal Franchismo alla Democrazia, con le sue speranze frustrate e le sue disillusioni.  Nel corso di un durissimo sciopero, Marcos, un leader operaio, viene aggredito, inseguito e costretto alla clandestinità dai sicari del padrone. Mentre i suoi compagni proseguono la lotta,  viene incaricata della sua protezione Aurora, militante di sinistra. Ma il suo cammino si trasforma allusivamente  in una sorta di ineludibile via via crucis.

Tanto la censura franchista aveva costretto Contactos a muoversi in un’affascinante dimensione enigmatica , tanto la maggiore libertà permette al regista di affrontare  una storia direttamente politica, ma contaminata con espliciti riferimenti al noir e perfino a Hitchcock. “Quando morì Franco, avevo ventisette anni e pensai di cambiare il mio atteggiamento, pensai di entrare nell’industria cinematografica  (…) Avevo la pretesa ingenua di diventare il primo regista spagnolo  a girare un film su un conflitto di lavoro straordinariamente duro, durante il quale viene perfino commesso un omicidio. Di qui scaturì Con unghie e denti, un film simbolico che ha come tela di fondo la consapevolezza – propria dei gruppi di estrema sinistra di allora – che la Transizione era la sostituzione del Franchismo con un nuovo potere che in fondo perpetuava lo stesso tipo di società. In prospettiva questa idea mi sembra eccessivamente radicale, perché di sicuro  molte cose sono cambiate, però penso che il film presenti un sicuro interesse storico” (Paulino Viota)

 



 

Martedì   17  maggio   2016     RAI3    dalle 1.50  alle 2.05   (15’) 

 

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

CHARLOT ALL’HOTEL 

(Mabel’s Strange Predicament, USA, 1914, b/n, muto con cartelli in inglesi e sottotitoli italiani, 12’ 30”)

Regia: Mabel Normand

Con: Charles Chaplin, Mabel Normand, Chester Conklin, Henry Lehrman

Film più maturo dei precedenti ci presenta l'omino buffo leggermente alterato dall'alcool prodursi in alcuni atteggiamenti godibili infatuandosi di Mabel, accompagnata dal suo cane, incontrata nel piccolo albergo dove ha luogo la vicenda.

 


 

Mercoledì 18    maggio    2016         RAI3     dalle 1.55  alle 2.00   (5’) 

 

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

VENTI ANNI PRIMA

 

 

 

Giovedì  19 maggio   2016      RAI3    dalle 1.45  alle 2.00   (15’) 

 

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

CHARLOT SOTTO LA PIOGGIA

(Caught in the Rain, USA, 1914, b/n, muto con cartelli in inglesi e sottotitoli italiani, 11’25”)

Regia: Charles Chaplin

Con: Charles Chaplin, Mack Swain, Alice Davenport, Alice Howell

Charlot flirta in un parco con una donna sposata e viene cacciato da Ambrose, il marito infuriato. Di ritorno al suo albergo dopo una sosta al bar, l’ubriaco Charlot tenta di corteggiare un’altra giovane e viene respinto. La moglie di Ambrose, sonnambula, entra nella camera di Charlot, che fronteggia quella della coppia.

 

 

Venerdì 20 maggio  2016      RAI3    dalle 1.50  alle  07.10  (320’)

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

GLI  ALLEGRI  VAGABONDI (1)

 

con i film

 

 

LA RAGAZZA DI BOEMIA                                   Prima Visione Tv

(The Bohemian Girl, USA, 1936, b/n, dur. 64’43”)

Regia: James W. Horne, Charles Rogers   

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, Jacqueline Wells, Mae Busch, Thelma Todd, Antonio Moreno, James Finlayson

 

Stanlio e Ollio si trovano questa volta a far parte di un gruppo di zingari. Oliver è abbandonato dalla moglie, che fugge insieme con un altro zingaro lasciando la compagnia. Resta loro una bimba che essi avevano già adottata. Dopo alcuni mesi la fanciulla è riconosciuta dal proprietario di un castello (presso il quale gli zingari hanno messo le tende) come propria figlia. Il castellano, ritenendo gli zingari autori del ratto della fanciulla, li aveva imprigionati. Dopo il riconoscimento della figlia vuole salvare i due allegri compari dalla tortura cui erano stati condannati; ma la grazia giunge troppo tardi: già gli infernali strumenti hanno allungato il grasso Oliver e compresso il magro Stan fino a far loro perdere l'abituale fisionomia…

 

 

ALLEGRI GEMELLI                                  Prima Visione Tv

(Our Relations, USA, 1936, b/n, dur. 67’30”)

Regia: Harry Lachman 

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, James Finlayson, Alan Hale, Sidney Toler

 

Stanlio e Ollio vivono felici la loro vita borghese tra feste e lavoro fino a quando, casualmente, non incontrano i rispettivi fratelli gemelli, due marinai in franchigia con una missione: consegnare un pacchetto contente un anello di diamanti.. 

 

 

AVVENTURA  A VALLECHIARA                        Prima Visione Tv

(Swiss Miss, USA, 1938, b/n, dur. 68’41”)

Regia: John G. Blystone, Hal Roach 

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, Della Lind, Walter Woolf King, Eric Blore, Charles Judels

 

Stanlio e Ollio, vittime della grande depressione, sono due poveracci americani in giro per il mondo, che cercano di vendere trappole per topi. Arrivati a Vallechiara, in Svizzera, dopo tante ricerche di clienti, due abitanti fabbricanti del formaggio, marito e moglie, decidono di comprare tutte le trappole per topi dicendo che la loro fabbrica era completamente invasa. Il marito avaro, però, imbroglia i due amici pagandoli con vecchissimi franchi non più in uso..

 

 

 

 

 

C’ERA UNA VOLTA UN PICCOLO NAVIGLIO           

(Saps at Sea, USA, 1940, b/n, dur. 52’24”)

Regia: Gordon Douglas

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, James Finlayson, Richard Cramer, Ben Turpin, Charlie Hall, Sam Lufkin

 

Le solite buffonerie ed amene trovate dei due inseparabili Stan Laurel e Oliver Hardy, che al facile ritmo della popolare canzonetta, sono involontari eroi in una nuova avventura. Trovandosi a respirare aria marina, come da prescrizione medica, su di una barca legata alla banchina, di notte una capra rode la corda e si ritrovano in alto mare con a bordo un pericoloso bandito attivamente ricercato dalla polizia. I due passano momenti difficili ma presto tutto si risolve nel modo migliore con la riscossione della vistosa taglia messa in palio per la cattura del bandito.

 

 

 

 Sabato  21  maggio  2016     RAI3     dalle 2.25  alle  07.00  (275’) 

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

GLI  ALLEGRI  VAGABONDI (2)

 

con i film

 

 

NOI SIAMO LE COLONNE

(A Chump at Oxford, USA, 1940, b/n, dur. 55’06”)

Regia: Alfred J. Goulding

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, Wilfred Lucas, Forbes Murray, Frank Baker, James Finlayson

 

Stanlio e Ollio dopo aver combinato una serie di guai nei vari posti di lavoro, finiscono a are gli spazzini. Involontariamente riescono ad impedire un grosso furto in una banca ed il direttore per riconoscenza, si dichiara disposto ad esaudire un loro desiderio. Poichè i due hanno voglia di acculturarsi vengono inviati, completamente spesati, all' Università di Oxford. Qui sono facile preda delle burle degli altri studenti, finchè Stanlio, dopo un colpo in testa, si trasforma in Lord Paddington, nobile e coltissimo snob inglese che costringe Ollio a fargli da cameriere, fino al successivo colpo in testa..

 

 

FRA’ DIAVOLO

(The Devil's Brother , USA, 1933, b/n, dur. 84’34”)

Regia: Charles Rogers, Hal Roach

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, Dennis King, Thelma Todd, James Finlayson

 

Stanlio e Ollio sono costretti a trasformarsi in temibili banditi per tentare di recuperare i soldi che gli sono stati rubati. Sulla loro strada trovano però Fra' Diavolo, un agguerrito delinquente capo di una banda di briganti, che risparmierà loro la vita solo se li aiuterà a derubare Lord Rockburg.

 

 

IL GRANDE BOTTO                                               Prima Visione Tv

(The Big Noise, USA, 1944, b/n, dur. 70’13”)

Regia: Malcolm St. Clair

Con: Stan Laurel, Oliver Hardy, Doris Merrick, Arthur Space, Veda Ann Borg

 

Sebbene siano solo i custodi di un'agenzia investigativa, Stanlio e Ollio si fanno passare per detective privati tanto che verranno ingaggiati come guardie del corpo da un inventore che deve consegnare una bomba. Riusciranno a superare con destrezza gli agenti nemici e faranno affondare un sottomarino giapponese.

Rai.it

Siti Rai online: 847