Logo Rai3

Fuori orario

Dal 7 al 13 gennaio 2018

In onda dal 7 al 13 gennaio 2018

Domenica  7 gennaio   2018                                 RAI3                 dalle  02.15 alle 06.00   (225')  

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

CINEMA SUL FONDO

(PER CIRO GIORGINI)

(2)

 

Fuori Orario riprende il titolo di un classico, bellissimo ciclo di Ciro Giorgini dedicato al cinema italiano sepolto o sprofondato “sul fondo” per presentare film rari degli anni Trenta e Quaranta, in occasione della prima visione TV  di La stella del cinema  andato in onda la notte dell’Epifania, un film per decenni invisibile e  a lungo inseguito da Ciro nelle sue ricerche, peripezie  ed avventure alla ricerca di copie e di materiali, la “magnifica ossessione” cui è rimasto fedele in tutta la sua vita.

 

con i film

 

DUE MILIONI PER UN SORRISO                                                                                    

(Italia, 1939, b/n, 73’10”)               

Regia: Carlo Borghesio, Mario Soldati.

Con: Enrico Viarisio, Elsa De Giorgi, Lauro Gazzolo, Romolo Costa.

Un industriale un po' ingenuo, dopo aver fatto fortuna in America, ritorna in Italia per cercare una donna che aveva amato in gioventù. Viene convinto da alcuni truffatori a produrre un film che rievochi la sua storia d'amore. Accetta ed affida l'incarico di dirigerlo ad un giovanotto che gli assomiglia fisicamente. Il neo-regista, cercando la protagonista del film, si innamora di una graziosa dattilografa. 

 

LA FORZA BRUTA

(Italia, 1941, b/n, 77’43”)

Regia: Carlo Ludovico Bragaglia

Con: Juan de Landa. Rossano Brazzi, Germana Paolieri, Maria Mercader, Pina Renzi, Olinto Cristina, Claudio Ermelli, Cesare Polacco, Ernesto Calindri

Un atleta che si esibisce sulle pubbliche piazze salva una ragazza dai soprusi di un impresario manesco.  Poco dopo essi vengono scritturati da un circo equestre dove la ragazza, per l'interessamento del primo acrobata, si afferma in breve nelle simpatie del pubblico. Fra i due giovani si intesse presto un idillio cui, per quanto segretamente innamorato della ragazza, non si oppone l'atleta che un giorno la salvò. Ma la gelosia di un'altra donna, appartenente anch'ella al circo, guasta i rapporti tra i due giovani. L'acrobata, durante un esercizio, cade e si riduce in condizioni che gli impediscono di esercitare la sua professione. E' allora che la fanciulla da lui respinta gli offre di condividere  con lui la propria esistenza.

 

Venerdi 12 gennaio   2018                                 RAI3                 dalle  01.50 alle 06.00   (250')  

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

 

 

L’ECLISSE E L’ASSEDIO

ovvero

LO STRANO CASO DELL’ETERNO RITORNO

(11)

a cura di

Fulvio Baglivi, Lorenzo Esposito, Simona Fina, Roberto Turigliatto

 

 

con i film

 

SÉRIE NOIRE

(Francia, 2009, col., 18’57”, v.o. sott. it.)

Regia: Jean-Claude Rousseau

« Série noire, definito da Rousseau come un  piccolo film  è in realtà un grande film. Il titolo è da leggere anche come : « serie di neri », e deriva probabilmente dal finale di Le diable probablement di Robert Bresson. Tra un nero e il seguente, il piacere perverso di una veduta del cielo viene negata dalla presenza della facciata di una casa, evocando così il celebre verso di Leopardi: « Sempre caro mi fu quest’ermo colle / E questa siepe, che da tanta parte / Dell’ultimo orizzonte, il guardo esclude » (Ciryl Neyrat). Altri hanno visto il film in relazione a Finestra sul cortile e più in generale  all’universo del film noir, genere per eccellenza del cinema classico.

 

A HISTORY OF VIOLENCE

(USA, 2005, col., 91’44”)

Regia: David Cronenberg.

Con Viggo Mortensen, Maria Bello, Ed Harris, William Hurt,

Tom è un uomo tranquillo. Vive e lavora in una piccola cittadina, e la sera torna a casa dalla sua famiglia composta dalla moglie avvocato e dai due figli. Un giorno uccide due rapinatori per legittima difesa e la sua faccia comincia ad apparire sulle pagine dei quotidiani e alla televisione, l'opinione pubblica ne fa una specie di eroe nazionale. Alcuni personaggi molto in vista cominciano a pensare che lui non sia altro che un loro collega scomparso misteriosamente molti anni prima...

 

LE CATENE DELLA COLPA

(Out of the Past, USA, 1947, b/n, 92’42”)

Regia: Jacques Tourneur

Con: Robert Mitchum, Jane Greer, Kirk Douglas, Richard Webb, Rhonda Fleming

Un detective privato (Robert Mitchum) che si è ritirato in un paesino di provincia, scopre di non poter sfuggire al proprio passato quando un ex datore di lavoro (Kirk Douglas)e la sua ex-amante (Jane Greer),, moglie di costui, lo irretiscono in una trappola fatale. Questo grande classico del film noir viene presentato, nella   versione   originale   integrale,   integrato   delle   scene   tagliate   nella   versione   italiana (laboriosamente restaurata da Piero Tortolina) 

 

FINESTRA DAVANTI A UN ALBERO                       
(Italia 1989, b/n, MUTO, 12'19")
di Paolo Gioli
“Ho alcune finestre "all'inglese" e ciò mi ha obbligato a pensare alla finestra di Talbot, (la sua prima immagine, forse), così come "l'albero d'inverno". Sempre con la tecnica, ma meglio sarebbe disciplina del "flicker", cioè dell'ondeggiare, tremolare, guizzare, lampeggiare...brillare debolmente del dizionario insomma della cinesi fosforescentica tutta. Realizzato da una esigua monografia ( vale a dire inchiostro la dove c'era argento), ho tentato di scuotere la mia finestra con la sua, la dove c'era un albero d'inverno.

Incrociando dissolvenze tra vero e non vero, il fisso con il ravvivato delle sue opere vive, mi è parso di ricostruire ciò che a Talbot forse sarebbe successo; filmare la mia finestra d'inverno”. (P.Gioli)

 



Sabato 13 gennaio   2018                                 RAI3                 dalle  01.35 alle 06.00   (265’)   

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Di Pace Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

 

presenta

L’ECLISSE E L’ASSEDIO

ovvero

LO STRANO CASO DELL’ETERNO RITORNO

(12)

a cura di

Fulvio Baglivi, Lorenzo Esposito, Simona Fina, Roberto Turigliatto

 

con i film

 

OTTO COLPI FATALI / EIGHT DEADLY SHOTS   

Primo, secondo e terzo episodio       

(Kahdeksan Surmanluotia, Finlandia, 1972, b/n, v.o. sott. it., durata: 77’+78’+85’)

Regia e sceneggiatura: Mikko Niskanen

Con: Tarja-Tuulikki Tarsala, Mikko Niskanen, Paavo Pentikäinen, Tauno Paananen, Elina Liimatainen

Un grande riscoperta del festival di Rotterdam,  dovuta  al compianto Peter van Bagh, che si è prodigato per  diffondere l’opera del  regista Mikko Niskanen (1929-1990), a partire da questa serie televisiva di oltre cinque ore che si può considerare un autentico capolavoro, il maggiore film finlandese di tutti i tempi. Per far conoscere meglio il regista, che è anche attore, Fuori Orario manderà in onda prossimamente anche  il film The Story of Mikko Niskanen, il ritratto commovente e rivelatore che lo stesso Van Bagh ha dedicato all’uomo e al cineasta, da lui considerato uno dei maggiori autori a livello mondiale della sua generazione, poète maudit nella sua nazione e del tutto sconosciuto fuori dal suo paese. Eight deadly shots, con uno stile aspro e senza concessioni che sembra richiamarsi a Zola, è basato su una storia vera, accaduta nel 1969. In un momento di disperazione, un certo Tauno Veikko Pasanen, la cui vita si era progressivamente degradata,  uccise quattro poliziotti. Nel film Tauno si chiama Pasi, è un piccolo coltivatore che viene arrestato in stato di ubriachezza. Il resto del film è un lungo flashback in cui vengono ricostruiti gli eventi che hanno portato alla tragica sparatoria, la deriva spietata del protagonista verso la povertà, i problemi col governo e la polizia, i drammi familiari. Il personaggio è  interpretato dallo stesso sceneggiatore-regista Niskanen.

Rai.it

Siti Rai online: 847