Logo Rai3

Fuori orario

Dal 5 all'11 febbraio 2017

In onda dal 5 all'11 febbraio 2017

Domenica 05   febbraio 2017  RAI3  dalle   01.55   alle   6.00    (245’) 

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

presenta

 

NEVER ENDING BLOB

 

Una riflessione di BLOB per suggellare l'anno appena trascorso e inaugurare quello a venire. Un inarrestabile falso piano sequenza in cui vengono sfiorati gli eventi e tratteggiati i profili dei personaggi che hanno tracciato il 2016. Dall'approvazione del Parlamento della riforma costituzionale alla legge sulle unioni civili, dalla Brexit alla inattesa elezione di Donald Trump al Nobel altrettanto inopinato a Bob Dylan, dalla fauna esotica e smarrita dei politici nostrani al Referendum costituzionale con la caduta del governo Renzi. E altro e oltre ancora... I principali momenti dell' anno verranno vagliati e illuminati nella prospettiva paradossale, surreale, perturbante, ma ineffabilmente concreta, a-tipicamente blobbistica...

 

 

 


Venerdì   10       febbraio       2017     RAI3  dalle   01.55   alle   6.00       (245’)  

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

presenta

 

WHAT PRICE GLORY?

a cura di Roberto Turigliatto e Fulvio Baglivi

 

con i film

 

TORNERANNO I PRATI 

(Id., Italia, 2014, colore)

Regia: Ermanno Olmi

Interpreti: Alessandro Sperduti, Claudio Santamaria, Francesco Formichetti, Andrea Di Maria.

Il film si svolge durante delle notti sul fronte Nord-Est, dopo gli ultimi sanguinosi scontri del 1917 ed è ambientato nelle trincee degli Altipiani innevati. La vita dei soldati alterna lunghe ed interminabili attese, che accentuano la paura, ad improvvisi accadimenti imprevedibili…

“Normalmente pensare a un film è come quando ci si innamora: Prima arriva un pre-pensiero, un pre-sentimento, che poi diventa una storia. In questo caso non è andata cosi perché è stato un film su proposta. Immediatamente il pensiero è andato a mio padre che mi raccontava la vita da soldato nella guerra. Ho riscoperto adesso, tornando nell'argomento, cosa significavano quelle storie e mi è stato chiaro il senso di tradimento nei confronti milioni di persone morte in quella guerra. Non abbiamo spiegato loro perché sono morti. Nell'anno del centenario spero che questo nodo d'ipocrisia e di vigliaccheria venga sciolto per sempre. Non possiamo più rimanere neutrali. Mi auguro che in questa celebrazione si trovi il motivo per chiedere scusa. Io ho in mente l'ammonimento di Albert Camus: Se vuoi che un pensiero cambi il mondo, prima devi cambiare te stesso.” [Ermanno Olmi]

 

LA TRINCEA

(Italia 1961, b/n, 54’)  
Regia: Vittorio Cottafavi 
Con: Riccardo Cucciolla, Aldo Giuffrè, Carlo Giuffrè, Roberta Bertea, Carlo Endici, Sergio Bargone, Vittorio Battarra, Marcello Tusco, Attilio Duse, Lando Buzzanca.

Carso, 14 novembre 1915. La guerra fra italiani e austriaci ristagna nel confronto fra due trincee d’importanza strategica. Il tempo passa fra ricordi personali e discussioni sul modo di penetrare le difese nemiche, quando dal comando italiano giunge l’ordine di attaccare. I soldati sanno di andare a morte sicura, ma il loro capitano mette a punto un piano segreto. Vengono scelti gli uomini per l’operazione: uomini come formiche…

 

PAURA E DESIDERIO

(Fear and Desire, Usa 1953, b/n, 68'39”)

Regia: Stanley Kubrick

Con: Frank Silvera, Kenneth Harp, Virginia Leith, Paul Mazursky, Stephen Coit.

In una guerra tra stati senza nome e senza caratteristiche particolari (l'inglese parlato dai personaggi, si spiega all'inizio, è solo una convenzione) i soldati di un fronte atterrano per errore oltre le linee nemiche e dovranno adoperarsi per arrivare sani e salvi nel loro territorio. Per farlo saranno costretti a prendere una ragazza prigioniera, dividersi, viaggiare lungo il fiume e ad un certo punto fermarsi per cercare di uccidere un generale e un capitano nemici. Invisibile per decenni per volontà dello stesso autore, che lo riteneva nulla più che un esercizio di gioventù, il primo lungometraggio di Kubrick ha cominciato a circolare clandestinamente dopo la sua morte fino a trovare recentemente una vera e propria riedizione.

 

 

Sabato   11    febbraio  2017      RAI3 dalle   02.00   alle   6.00   (240’)  

Fuori Orario cose (mai) viste

di Ghezzi Baglivi Esposito Fina Francia Fumarola Giorgini Luciani Melani Turigliatto

presenta

 

VORTICE CINEMA

 

 

a cura di Donatello Fumarola

 

 

con i film

 

 

LA SPARATORIA

(The Shooting, Usa, 1966, col., 76’33”, v.o. sott. it. )

Regia: Monte Hellman

Con: Warren Oates, Jack Nicholson, Millie Perkins, Will Hutchins.

Per soddisfare il suo bisogno di vendetta, una ragazza un po'; ambigua si fa aiutare da due pistoleri

vagabondi, ma uno dei due è un cacciatore di taglie e, in mezzo a un'estenuante marcia attraverso il

deserto, ci si mette anche un killer. Girato in contemporanea a Le colline blu.

 

 

 

LE COLLINE BLU

(Ride in the Whirlwind, Usa, 1966, col, 82'02”).

Regia: Monte Hellman

Con: Jack Nicholson, Cameron Mitchell, Tom Filler, Millie Perkins, Harry Dean Stanton.

Tre cowboy che hanno chiesto ospitalita’ per una notte in una capanna di sconosciuti, sono

scambiati per dei fuorilegge e linciati. Girato contemporaneamente a La sparatoria.

 

 

 

 

Rai.it

Siti Rai online: 847